Lo sapevi che esistono delle piattaforme per creare magliette a costo zero e sostenere le proprie idee? Una di queste si chiama “Worth wearing”,  è italiana ed è stata fondata da Salvatore Barbera, 35 anni, di Pistoia. E’ la nuova frontiera del fundraising che parte dall’Italia. Unico requisito: avere un sogno degno di essere indossato.

Come trasformare un’idea ‘worth’ – degna – in una t-shirt. Io ti propongo qualcosa di diverso. Chiunque ha un’idea valida può sostenerla e promuoverla nel mondo, magari anche raccogliere dei fondi per essa, creando una semplice t-shirt personalizzata. Ognuno potrà lanciare la propria campagna attraverso una t-shirt disegnata sul un sito di stampa online: basta indicare grafica, testo e illustrazione. In questo modo ognuno di noi può sostenere la campagna che più gli si addice e sostenerla indossando una semplice t-shirt.

Perché per le ong medio-piccole gestire il merchandising è molto difficile, ma da sempre le magliette sono un ottimo strumento per le campagne di sensibilizzazione. Con una t-shirt infatti potrai aiutare la causa della ong che hai scelto e anche diffondere il messaggio tra chi condivide quegli ideali.

Le magliette sono al 100 per cento in cotone biologico, etiche, sostenibili e prodotte nel rispetto dei lavoratori. Tutti, piccoli e grandi, potranno così creare la propria maglietta. Non solo le ong ma anche i singoli potranno utilizzare il servizio di stampa online: chi vuole salvare un canile o comprare un macchinario per l’ospedale o raccogliere qualche soldo per mandare in tournée la band. Bisogna essere aperti alle campagne sociali, certo, ma anche culturali. Nessun filtro politico: saranno gli utenti che, comprando o meno una t-shirt, ne sanciranno il successo o la sconfitta.

Di Barbara Ludovici

Sono Barbara Ludovici e sono laureata in Scienze Politiche, indirizzo politico – internazionale. perspectivesinternationales.com è il mio blog, con il quale comprendere il mondo attraverso la politica.